Una vacanza a Barcellona: Gaudi, mare, sole e spiagge chilometriche

  • Babsy
  • Viaggi

Poche sono le città europee che ispirano tanta solarità e voglia d’estate come la città di Barcellona. Seconda città della Spagna in numero di abitanti, dopo Madrid, il capoluogo della Catalogna è una destinazione che non può mancare nel diario di un buon viaggiatore.

I motivi sono molteplici e non solo per il clima mediterraneo, tipico delle città costiere nostrane, per il mare e le immense spiagge vicinissime al centro e a pochi minuti dalla metropolitana, oppure per la vita notturna caratterizzata da musica, concerti, numerosi pub o discoteche ma anche per la sua storia millenaria ricca di avvenimenti oggi ripercorribili attraverso i musei, i monumenti o le vie storiche.

 

Fare una vacanza a Barcellona significa godere di  5 km di sabbia dorata che danno un valore aggiunto alla città, dei quali si distingue Barceloneta, la più famosa e la più frequentata dai turisti, anche di notte, raggiungibile con la metro, linea 4 gialla. Nel distretto di Ciutad Vella si trova la spiaggia frequentata dai catalani, San Sebatian, attrezzata di docce e servizi d’assistenza, raggiungibile anch’essa con la metro linea 4. Per chi desidera invece starsene tranquillo, dedicata alle famiglie con bambini c’è Nova Icaria, lunga 400 metri appartenente al distretto di San Martí: ci si arriva in metropolitana, linea 4, fermate Ciutadella e Bogatell. Alle fermate Maresme e Selva de Mar, possiamo raggiungere Mar Bella, una spiaggia giovane inaugurata in occasione delle olimpiadi del 1992, famosa per essere definita la spiaggia per nudisti anche se non totalmente.

 

Amata dai giovani, studenti e non, la notte a Barcellona si accende di festa: sono molti gli appuntamenti e i locali frequentatissimi fino alle prime luci dell’alba. Non solo discoteche, di cui Barcellona è piena, come la famosa Havanna ma anche tanto rock con la Sala Apolo o  la trasgressiva Boulevard oppure i tanti pub con musica dal vivo e locali gratuiti dove bere drink e ballare fino a notte inoltrata.

 

Per il viaggiatore attento e amante della cultura, Barcellona offre ugualmente tantissimo sia a livello architettonico che artistico. Ciò che salta subito all’attenzione è il simbolo ormai della città, oltre che del modernismo catalano, ovvero il tempio incompiuto della Sagrada Família di Antoni Gaudí. Assolutamente non trascurabile è la Fundació Joan Miró, museo che conserva le opere più rappresentative del surrealista barcellonese Joan Miró oppure non meno importante il Museu Picasso dove si possono ammirare i capolavori del memorabile artista Pablo Picasso.

 

Non si può dire infine di essere stati a Barcellona se non si ha percorso almeno una volta la Rambla, il viale, tra l’alto ricco di negozi per fare shopping,  che unisce la piazza centrale e più importante della città, Plaça de Catalunya, con il porto vecchio. Tuttavia la città offre la sistemazione per la notte per tutte le tasche: esistono ostelli anche in centro, con prezzi a partire da €20,00 oppure hotel sulla spiaggia a partire anche da €50,00. 2813932469_e8f2d96d3e.jpgDall’Italia è possibile prenotare per esempio voli low cost da Milano a partire da circa soli €60,00 A/R o per chi vive al sud anche da Lamezia Terme alla stessa cifra. 

Guida Madrid 05/11/2017 22:26

Forse andrà a Barcellona l'anno prossimo, quest'anno ho visitato Madrid e devo dire che la Spagna mi ha impressionato per tutto ciò che ho visto a livello di storia, servizi e civiltà. Ho trovato tantissime informazioni utili su Guida Madrid, anche per quanto riguarda l'utilizzo dei mezzi pubblici

Personnaly © 2014 -  Ospitato da Overblog