Overblog Segui questo blog
Administration Create my blog
21 giugno 2012 4 21 /06 /giugno /2012 21:38

Tratto dal best-seller di Stieg Larsson, "Millenium" è una trilogia basata sulle agghiaccianti verità nascoste dei potenti organismi segreti svedesi, raccontati in chiave noir, in cui spicca in tutta la sua essenza dark - punk, il personaggio femminile principale, ovvero l'haker grottesca, Lisbeth Salander.

"Millenium" in realtà, è il titolo della rivista socio - economica, diretta dal giornalista Mikael Blomkvist, colui che con una delle sue inchieste scottanti, darà il via a tutte le vicende, partecipando attivamente e in prima linea, alla loro decodificazione, aiutato proprio da Lisbeth, la ragazza schiva e arrabbiata, dal passato cupo e violento.

Così come nella scrittura, anche nella versione cinematografica i tre episodi di Millenium, riportano i seguenti titoli: 

1."Uomini che odiano le donne":Mikael Blomkvist, alle prese con un processo che lo accusa di diffamazione a mezzo stampa, accetta di indagare, anche per salvare Millenium, su un omicidio insoluto che segnerà la collaborazione con Lisbeth.

2. "La ragazza che giocava con il fuoco": Lisbeth viene sospettata e ricercata per triplice omicidio.

3. "La regina dei castelli di carta": Lisbeth è diventata lo spettro di molti,e tutta la sua vita, se verrà alla luce, farà crollare i castelli di carta dei veri colpevoli.http://www.avmagazine.it/immagini/millenium_14_02_12.jpg

Repost 0
16 agosto 2011 2 16 /08 /agosto /2011 12:23

Cantami, o Diva, del Pelìde Achille l'ira funesta che infiniti addusse lutti agli Achei, molte anzi tempo all'Orco generose travolse alme d'eroi, e di cani e d'augelli orrido pasto lor salme abbandonò (così di Giove l'alto consiglio s'adempìa), da quando primamente disgiunse aspra contesa il re de' prodi Atride e il divo Achille. Da l’ Illiade di Omero

Una storia antica

Una storia antica datata 1193 a.C: un mondo che non esiste più, che ha affascinato l’umanità, in cui esisteva un re dei greci, Agamennone (Brian Cox), il quale aveva il dominio su tutte le nazioni, tranne che su Troia; un re che aveva un fratello, Menelao (Brendan Gleeson) re di Sparta, il quale aveva una bellissima moglie, Elena (Diane Kruger); Un mondo in cui le guerre venivano combattute, quasi corpo a corpo, e vinte a volte, schierando da parte delle fazioni nemiche, gli uomini più forti, come vere proprie armi speciali. Uomini leggendari appunto, come Achille (Brad Pitt), per metà umano e per metà divino, sofferente nel cuore, per il suo lato mortale, quasi generoso, ma anche spietato, forte, ardimentoso, terribile; Poi c’è l’amore che supera gli ostacoli, i confini, le strategie di guerra: il tradimento di Elena che fugge con Paride (Orlando Bloom), fratello di Ettore (Eric Bana), figlio di Priamo (Peter O'Toole), ma anche comandante dell’esercito troiano.

C'è così l’ira di Agamennone e Menelao, i quali trovano un nuovo pretesto per attaccare la città di Troia. E poi c’ è lui, l’eroe acheo per eccellenza, Ulisse (Sean Bean), l’uomo che con la sua astuzia realizza il famoso cavallo, che porterà la città di Troia in fiamme.

Un film di Wolfgang Petersen

Sulla scia del film evento “Il Signore degli Anelli”, il film di Troy, di Wolfgang Petersen , prodotto nel 2004, riporta alla luce la storia epica di tutti i tempi, in maniera spettacolare, con scenari di guerra, tipici della produzione cinematografica del periodo appunto, rendendola avvincente, con suspance, a tratti addirittura commovente, più decisamente in chiave storica che mitologica.

Un Brad Pitt da capogiro!

Disponibile in DVD

Il film è disponibile in DVD, distribuito dalla Warner Bros, sia con disco singolo che doppio. Dal 2007 è possibile acquistare anche la versione ad alta definizione in HD DVD. Per esempio Troy DVD è reperibile anche on – line su Ibs.it con trailer e contenuti speciali

troy
Repost 0
21 luglio 2011 4 21 /07 /luglio /2011 23:06

Se Alice nel Paese delle Meraviglie della Disney del 1951 ha rappresentato per molti di noi, bambini di ieri, un piccolo viaggio psichedelico, quello di Coraline e la Porta Magica supera di molto ogni immaginazione: aprire una delle porte delle nostre sensazioni, può voler dire entrare in un mondo parallelo, tanto bello e desiderato, da diventare qualcosa di tremendamente irreale e spaventoso!

Dal capolavoro letterario di Neil Gaiman, Coraline e la Porta Magica arriva in Italia, sottoforma di film d’animazione 3D, nel 2009, diretto da Henry Selick.

Una bimba undicenne, si trasferisce con suo padre e sua madre, scrittori di botanica, in un nuova casa. La casa è grande e polverosa, i suoi genitori sono presi dal lavoro e non le danno tante attenzioni, e per di più, fuori piove sempre! Così la ragazzina si trova a esplorare i dintorni da sola: conosce i bizzari vicini e Wybie, un bambino chiacchierone e il suo gatto nero.

Coraline non è molto contenta, si annoia, ha nostalgia dei suoi vecchi amici e soprattutto si sente trascurata dai suoi genitori. Finché, un giorno, in una stanza piena di scatoloni, la bambina scopre una porticina murata, che durante la notte magicamente risulta aperta: Coraline, la oltrepassa, attraversando un tunnel che la conduce in un'altra dimensione.

In realtà dall’altra parte, Coraline si ritrova nella sua stessa casa, solo più bella. Ritrova i suoi genitori in cucina, solo più amorevoli e attenti. Ritrova Wibie, solo che non parla e ritrova i suoi vicini, solo più spettacolari.

Ma c’è qualcosa di strano: tutti, al posto degli occhi, hanno cuciti dei bottoni! All’inizio Coraline è affascinata da questo scenario caloroso, apparentemente sereno e magico e attraversa il tunnel, per più di una notte. Ma c’è qualcosa di torbido... L’orrore che sopraggiunge, piano piano, in quest’atmosfera fantastica dai fiori colorati di un giardino notturno, porta Coraline e il pubblico a voler scappare da lì, a uscire dal tunnel e a chiudere per sempre quella porta!

Ma non è per niente semplice. Dopo aver scoperto un incredibile segreto, la protagonista si ritroverà partecipante di un gioco che dovrà vincere a tutti i costi per salvare lei, altri bambini e i suoi normali, noiosi, ma veri e reali buoni genitori.

E come Alice, Coraline si ritrova a desiderare la realtà e la solitudine della sua infanzia, piuttosto che rimanere prigioniera dei suoi più spaventosi incubi.

Album Angela Marrelli
Repost 0

Presentazione

  • : La rivista di Babsy
  • La rivista di Babsy
  • : Il blog di Babsy è un pizzico di tempo libero, per conoscere, ispirarsi e interessarsi di cose diverse!
  • Contatti

Profilo

  • Babsy

Archivi

Pagine